MOMO Italy


LE ORIGINI
Fondata dal pilota Gianpiero Moretti, l'azienda si presentò al grande pubblico a partire dal 1964. Correva quell’anno, infatti, quando Moretti incaricò un artigiano di confezionare un volante su misura per la propria vettura da corsa. Questo speciale volante - di fatto il primo volante Momo della storia - aveva un’impugnatura più spessa e un migliore grip rispetto ai normali volanti da competizione. I piloti degli altri team, incuriositi dal volante di Moretti, ne vollero uno uguale per le proprie vetture, e così cominciò a diffondersi semplicemente grazie al passaparola. Dopo qualche tempo, il pilota Ferrari di Formula 1 John Surtees lo fece anch’egli installare sulla propria monoposto. La Ferrari di Surtees equipaggiata con il volante Momo fu la vettura che, a fine campionato, vinse il titolo iridato. Fu allora che Moretti ebbe l’intuizione di trasformare la propria passione in una realtà industriale.

LO SVILUPPO
In una prima fase, la produzione Momo era limitata a prodotti per le competizioni, ma, a partire dagli anni settanta, l’Azienda allargò i propri orizzonti, diversificando le linee di prodotto. Momo avviò la produzione di cerchi in lega leggera e di volanti per le vetture stradali, sia per il mercato aftermarket, sia destinati al primo equipaggiamento, a cominciare proprio dalle Ferrari. Alla fine degli anni ’80, venne siglata la collaborazione con Rolls-Royce per la fornitura di primo equipaggiamento, e a questa seguirono molte altre case automobilistiche: Aston Martin, Citroën, Daihatsu, Fiat, Honda, Isuzu, Mazda, Mitsubishi, Nissan, Opel, Porsche, Peugeot, Renault, Saab, Subaru, Suzuki, Toyota, Volkswagen e Volvo. Nel frattempo, Momo continuava a raccogliere importanti successi nelle più prestigiose competizioni automobilistiche: basti pensare al grande debutto delle ruote in lega leggera da competizione nel campionato di Formula 1, con le quali il team Brabham vinse il titolo nel 1983, o alla vittoria dello stesso Moretti alla 24 ore di Daytona del 1998 con la leggendaria Ferrari 333 SP. Mario Andretti, Ayrton Senna, Nigel Mansell, Nelson Piquet, Michele Alboreto, Michael Schumacher, e prima di loro Niki Lauda, Jackie Stewart e Clay Regazzoni sono solo alcuni tra i più grandi piloti di tutti i tempi ad aver corso con vetture equipaggiate con prodotti Momo. Il 1993 è l’anno della nascita di Momo Corse, divisione specializzata nella produzione di abbigliamento ignifugo per piloti e scuderie.
Nel 2003 il logo Aziendale fu sottoposto a un importante restyling, non tanto nel design, quanto nel concetto stesso di Marchio: Il già esistente e squisitamente geometrico “Momo” giallo con profilo nero fu affiancato, o meglio sottolineato, da un “Italy” rosso, a significare l’importanza dell’origine italiana dell’Azienda. L’Italia, unanimemente riconosciuta come patria del design, dello stile e della qualità artigianale, è infatti da sempre parte integrante del dna di Momo.


Loghi Momo



I CERCHI IN LEGA LEGGERA
In un mercato estremamente competitivo come quello delle ruote in lega leggera, Momo ha raggiunto in oltre trent’anni una posizione di leadership nei mercati internazionali. Il debutto delle ruote in lega leggera Momo avvenne nel lontano 1972 e l’Azienda investì sul prodotto al punto da divenire partner di molte scuderie di Formula 1. Le competizioni sono da sempre un vero e proprio laboratorio di sviluppo per Momo, e l’Azienda nel tempo ha saputo guadagnare il favore di molti clienti in tutto il mondo, grazie a una costante innovazione nel design e a un’incredibile capacità di interpretare le evoluzioni del mercato. Oggi, l’avanzato “Centro Stile” di Momo è uno dei cardini dell’Azienda: i designer operano in stretto contatto con gli ingegneri, con il costante obiettivo di ottenere la massima pulizia stilistica, insieme a qualità ed efficienza produttiva. Inoltre, il Momo Product Department collabora costantemente con i più importanti istituti di certificazione, ottenendo le prestigiose omologazioni TÜV, JWL e SAE sui propri modelli. Ad ulteriore garanzia, tutta la produzione di ruote in lega Momo è certificata ISO 9001. Un monitoraggio della qualità così severo consente da una parte di ottenere la massima efficienza in tutte le fasi produttive, dall’altra di garantire al cliente la migliore assistenza post-vendita. L’esperienza accumulata in 4 decenni di produzione e innovazione ha portato a una delle più ampie disponibilità di applicazioni nel mercato dei cerchi in lega leggera.

MOMO OGGI
Il quartier generale di Momo si trova nel cuore di Milano, ma l’Azienda vanta anche una sede negli Stati Uniti, Momo Automotive Accessories Inc., e distributori in tutto il mondo: la commercializzazione dei prodotti a marchio Momo e Momo Corse per il mercato aftermarket avviene in oltre 60 Paesi, nei 5 continenti. Pur con un sempre maggiore focus di Momo sulla ruota in lega leggera, l’Azienda ha brillantemente proseguito la propria attività anche nel mondo delle corse, raggiungendo prestigiosi traguardi tecnologici che rappresentano un importante serbatoio di idee: da sempre, queste idee vengono poi trasferite nella normale produzione in serie, contribuendo a migliorare sicurezza e design dei prodotti Momo.

LA VISION
Momo è sempre stata, sin dall’inizio della propria storia, un’autentica pioniera del marketing e dell’innovazione di prodotto. L’attuale valore del Marchio, oltre che per bellezza e qualità dei prodotti, è certamente il risultato di un’attenta strategia di comunicazione, che ha accompagnato Momo nel corso del suo mezzo secolo di storia. I valori ispiratori del Marchio e dei propri prodotti sono la magica combinazione tra la qualità e l’artigianalità delle finiture, con la massima sicurezza e le elevate prestazioni che solo una moderna produzione industriale è in grado di offrire. Design, tecnologia avanzata, qualità e un’immagine esclusiva sono da sempre i segreti del successo di questa Azienda italiana famosa nel mondo.

Indycar
Ferrari
TeamMomo
Momo Revenge
Catalogo RuoteMomo italy sito