Lo pneumatico: sviluppo e storia

26 ottobre 2016 Educational
Sviluppo e storia pneumatico

Dopo l’invenzione di Dunlop, un susseguirsi di innovazioni e miglioramenti tecnici costellarono la storia dello pneumatico e ne determinarono l’evoluzione.
Le tappe più importanti, che fanno intuire la grande complessità tecnologica dietro questo prodotto, furono legate alla risoluzione dei diversi problemi che emersero quando gli pneumatici vennero applicati alle ruote delle prime automobili (ad esempio difficoltà fissaggio, surriscaldamento, usura, ecc.).
Charles Kingston Welch e William Erskine Bartlett si industriarono per risolvere i problemi di fissaggio dello pneumatico al cerchione: il primo escogitò il tallone, ossia un cerchione con un alveo centrale in cui accogliere la camera d’aria e in grado di artigliare il copertone; il secondo ideò un copertone lungo cui correvano, per l’intera circonferenza, due cavi di acciaio ad anello, che andavano ad incastrarsi nella parte incavata del cerchione fissando stabilmente l’intero pneumatico.
David Moseley trovò il modo di superare il problema di surriscaldamento dello pneumatico: ideò un tessuto senza trama costituito da una striscia di fili paralleli, annegati in gomma e disposti in tele sovrapposte e incrociate.
Si lavorò anche sul perfezionamento del battistrada: l’aggiunta del nerofumo alla gomma naturale ne aumentò la resistenza all’usura.
Gli sviluppi proseguirono negli anni ’30 e ’40 del novecento: il cotone e la gomma naturale furono sostituiti da nuovi materiali più resistenti come raion, nylon e poliestere e si lavorò al perfezionamento della gomma sintetica, dato il venir meno nel periodo bellico degli approvvigionamenti di gomma naturale.
Dopo la seconda guerra mondiale, si rivide la tecnologia costruttiva e si cominciò a lavorare a uno pneumatico costituito dalla sola copertura raccordata in modo ermetico al cerchione, senza più bisogno della camera d’aria.
Si può notare come nel corso degli anni, di pari passo con l’evoluzione del mondo degli autoveicoli, gli pneumatici abbiano dimostrato un eccellente sviluppo in termini di tecnologia e prestazioni. Anche oggi, quando per costruire uno pneumatico si usano oltre 200 materie prime, continuiamo ad assistere a una costante ricerca e al perfezionamento di questo prodotto, per offrire sempre maggiore efficienza, affidabilità e sicurezza.